Catalogo

Catalogo


Enjoy the game
Quando lo sport muove la storia

A cura di Mattia Fenili, Lorenzo M. Fenili, Andrea Bolchini
Coordinamento di Giovanni Gazzoli
Con il Patrocinio del CONI



Cosa rende lo sport un fenomeno culturale che è “segno dei nostri tempi”?
Cosa lo rende un collante educativo in grado di far maturare il gusto per la bellezza?
Ma soprattutto, cosa c’entra con la felicità?
La mostra nasce da questa domanda, e ancor di più dall’improvvisa e stupefacente risposta: tutto. Lo sport educa alla bellezza, forma nelle amicizie, muove la propria umanità. A chi guardare, allora? Ci sono uomini che nel panorama sportivo mondiale sono stati, e sono tutt’ora, esempio di come lo sport possa essere un teatro di felicità per chi lo pratica e chi lo guarda? Uomini che, in un mondo in cui lo sport è così contaminato dalle dinamiche politiche ed economiche delle nazioni, hanno mosso la storia proponendosi come testimonianza di quei valori fondanti l’esperienza sportiva?
La mostra descrive questa esperienza tramite tre esempi: Jesse Owens, protagonista assoluto delle Olimpiadi di Berlino 1936, Roger Federer, re indiscusso del tennis e uomo di straordinaria classe e semplicità, Valentino Rossi, nove volte campione di MotoGp e fondatore della VR46 Riders Accademy.


Anno di presentazione
Questa mostra è stata realizzata in occasione della manifestazione “Meeting per l’Amicizia fra i popoli”, anno 2018